mercoledì, Maggio 5, 2021
HomeBLOG12 funzionalità PPC nascoste che dovresti conoscere

12 funzionalità PPC nascoste che dovresti conoscere

Alcune funzionalità PPC sono sottoutilizzate, nuove o semplicemente non ampiamente conosciute e meritano di essere testate.

Altre funzionalità nascoste sono impostazioni sconosciute perché difficili da trovare e possono influire sul rendimento dell’account semplicemente attivando o disattivando un “pulsante”.

Anche se implementi una o due di queste gemme nascoste, questa settimana avrai sicuramente qualcosa di cui parlare su Zoom.

Risolviamo alcuni misteri del PPC esponendo 12 funzionalità nascoste che devi conoscere in Google Ads, Microsoft Ads e prodotti complementari.

1. Rapporti e registrazione delle chiamate

Se stai usando estensioni di chiamata o annunci di sola chiamata, forse non ti sei mai reso conto che esiste un rapporto già pronto che delinea i dettagli sulle chiamate ricevute tramite Google Ads.

Questo rapporto descrive l’ora, la durata e il numero di telefono del chiamante (se disponibile). Ci sono anche diverse metriche che puoi aggiungere al rapporto per aiutare a informare le tue ottimizzazioni e strategie per il coinvolgimento delle telefonate.

Non facile da individuare: Rapporti> Rapporti predefiniti (dimensioni)> Estensioni> Dettagli chiamata

Sapevi che Google Ads ora offre la possibilità di registrare le chiamate che ricevi dagli annunci click-to-call e dalle estensioni di chiamata?

Puoi ascoltare la registrazione e scaricarla se lo desideri. Le registrazioni vengono salvate per 30 giorni, dopodiché il rapporto indicherà “registrazione scaduta”.

Devi attivare il monitoraggio delle chiamate e la registrazione delle chiamate nelle impostazioni dell’account.

monitoraggio delle chiamate Google

2. Elenchi per il remarketing dinamico: remarketing per i prodotti

In Microsoft Ads, gli inserzionisti possono ottenere elenchi per il remarketing per prodotti che ti consentono di indirizzare gli utenti alle ricerche in base agli ID prodotto esatti con cui hanno interagito e promuovere lo stesso prodotto per il quale hanno mostrato loro l’intenzione di acquisto in un annuncio.

Gli annunci verranno pubblicati nella ricerca e nella rete Microsoft Audience. È simile alla funzione di remarketing dinamico di Google.

Questa funzionalità richiede un feed di catalogo di Microsoft Merchant Center e l’implementazione del tag UET di Microsoft Advertising in ogni pagina del tuo sito web.

3. Microsoft Audience Network

Per ottenere una maggiore copertura nelle tue campagne Microsoft Ads, John Lee, Head of Evangelism presso Microsoft Advertising consiglia:

Estendi le campagne di ricerca a Microsoft Audience Network:

  • Per una maggiore copertura, impressioni, clic e conversioni.
  • Parole chiave e targeting per pubblico per la ricerca si estende alla rete del pubblico.
  • Le estensioni immagine per la ricerca si estendono per creare annunci nativi per la rete del pubblico.

4. Estensioni dei messaggi

Si tratta di un’estensione sottoutilizzata che ha il potenziale per le piccole e medie imprese con sistemi in atto per reagire ai messaggi di testo dei potenziali clienti.

Gli utenti che effettuano ricerche possono rispondere a un annuncio tramite testo anziché tramite chiamata.

Una volta che il ricercatore risponde al messaggio “Inviaci un SMS per ulteriori informazioni”, il messaggio fornito dall’inserzionista viene automaticamente inviato al rispondente dell’annuncio, tramite messaggio di testo o e-mail inoltrata.

L’inserzionista può specificare il messaggio che l’intervistato può utilizzare automaticamente come messaggio di ritorno che propaga il testo.

Questa sarebbe una grande estensione per agenti immobiliari, riparatori o consulenti.

Vale un tentativo?

5. Partner di ricerca

Una caratteristica che è facile dimenticare è la pubblicazione di annunci sui partner di ricerca di Google e Microsoft. Questi includono altri siti di ricerca che offrono annunci forniti da Google o Microsoft.

Per esempio, Microsoft offre annunci esclusivamente al traffico di ricerca di Yahoo così come AOL, Duck Duck Go e altro ancora.

Tuttavia, tali dati sono attualmente combinati nei rapporti, quindi mi piacerebbe vederli separati in futuro.

Ci sono due aree chiave che devi esplorare per approfondire i partner di ricerca:

  • Segnalazione: Sia in Microsoft Ads che in Google Ads, puoi visualizzare il rendimento dalla visualizzazione della campagna, dalla visualizzazione del gruppo di annunci o dalla parola chiave utilizzando il pulsante “segmento” per suddividere il rendimento. Su entrambe le piattaforme, i dati di rete sono disponibili anche nelle schede dei rapporti.
  • impostazioni: In ogni piattaforma, nelle impostazioni della campagna, hai la possibilità di disattivare i partner di ricerca se vedi che il rendimento è scarso.

6. Targeting del profilo LinkedIn

Questa è una delle migliori nuove funzionalità rilasciate da Microsoft Ads, ma anche la più difficile da trovare.

Scegli come target il pubblico su LinkedIn per settore, azienda e funzione lavorativa. Aumenta le offerte per i valori selezionati all’interno di queste tre dimensioni. Questi segmenti di pubblico sono “solo offerta”, quindi non riducono il traffico disponibile.

Questa è l’impostazione dal livello di campagna:

  • Nella campagna, seleziona impostazioni.
  • Scorri verso il basso fino al file Target della campagna.
  • Selezionare Modifica le categorie di destinazione.
  • Seleziona i criteri che desideri scegliere come target.
  • Scorri di nuovo verso il basso: vedrai apparire i criteri di targeting e un link per modificarli.

pubblico di microsoft linkedin

7. Estensioni multi-immagine + annunci multimediali

Fai risaltare visivamente il tuo annuncio di testo in Bing migliorandolo con più immagini. Questa estensione annuncio può visualizzare cinque immagini, solo sul primo annuncio sulla riga principale.

Microsoft Ads ha anche appena annunciato Multimedia Ads. Attualmente in fase pilota, questa nuova estensione annuncio consentirà agli inserzionisti di utilizzare i video per migliorare i propri annunci.

Questo è esclusivo di Microsoft Advertising.

12 funzionalità PPC nascoste che dovresti conoscere

8. Informazioni su sovrapposizione e superamento

Un’altra gemma di segnalazione nascosta arriva in Google Ads utilizzando approfondimenti sulle aste e rapporti automatici per trovare informazioni per migliorare le offerte e le ottimizzazioni nel tuo account.

Anders Hjorth, Digital Marketing Strategist e fondatore di Innovell, consiglia:

Gli inserzionisti che eseguono un’ampia operazione di e-commerce sia sul proprio sito commerciante che su mercati come Amazon, e magari utilizzando anche Google Shopping e altri mercati, possono tenere traccia del loro posizionamento competitivo su parole chiave di marca, prodotto e categoria.

Vai al Rapporti voce nel menu Rapporti e crea un rapporto personalizzato.

Puoi scegliere l’output come tabella e configurare un rapporto per parola chiave, dominio e punteggio di qualità (pertinenza dell’annuncio).

Quindi scegli di visualizzare il tasso di sovrapposizione della ricerca (filtro dal più alto al più basso), la quota impressioni e la quota di superamento.

rapporto sul ranking di Google

Il rapporto può essere pianificato per essere eseguito settimanalmente o anche giornalmente.

Funzionerà come un promemoria nella tua casella di posta per controllare il panorama competitivo e aggiustare le tue offerte rispetto a concorrenti e distributori.

9. Data Studio

Persone a cui piacciono Data Studio davvero entrare in esso. Altri non hanno idea che questo strumento esista.

Oltre agli annunci Google, questo strumento di reportistica facilita il collegamento a diverse altre fonti di dati, tra cui:

  • Proprietà di Google, come:
    • Google Ads.
    • Statistiche di Google.
  • 141 connettori partner, come:
    • Adroll.
    • Microsoft Ads.
    • CallRail.
    • Facebook.
    • E tanti altri.

Alcuni di questi connettori partner addebitano una commissione.

Per iniziare, Google offre un Raccolta di report di Data Studio per smanettare.

10. Posizionamenti / argomenti di gioco

Le tue campagne display di Google hanno un improvviso aumento del traffico oppure i risultati stanno aumentando rapidamente. Questo può essere il risultato degli annunci visualizzati nei posizionamenti dei giochi.

Se stai vendendo un’app o un gioco, questo sarebbe l’ideale per un inserzionista.

Ma praticamente per tutti gli altri fa schifo di budget, per due motivi:

  • Le persone che giocano sono coinvolte in un’attività ad alto coinvolgimento e trasformare la propria attenzione da un gioco a un clic su un annuncio è una sfida.
  • Gli sviluppatori di giochi tendono a inserire gli annunci in luoghi facili da fare clic dove verranno cliccati accidentalmente, specialmente dai bambini.

Dato che ne ho scritto in precedenza alcuni anni fa, Google ha spostato questa scelta di posizionamento del gioco in una posizione ancora più profonda, ma ora ha opzioni più dettagliate.

La messa a punto di determinati posizionamenti di gioco nelle impostazioni dell’account può aiutare a indirizzare la pubblicazione di annunci a posizionamenti più pertinenti.

“Le esclusioni di giochi non sono più supportate. Per escludere i giochi, utilizza gli argomenti dei giochi. “

Ecco come:

  1. Fare clic sul nome della campagna display.
  2. Posizionamenti.
  3. Icona della matita per modificare i posizionamenti.
  4. Seleziona il gruppo di annunci.
  5. Clic MODIFICA TUTTI I TARGET.
  6. Clic Temi.
  7. Matita Argomenti esclusi da modificare.
  8. Consulta Argomenti dei giochi e caselle di controllo da escludere.
  9. Scorri fino in fondo a SALVA o perderai il tuo lavoro.

11. Pubblico ampliato nella visualizzazione

Per impostazione predefinita, Google Ads attiva una funzione nota come “segmenti di pubblico espansi” che consente a Google di offrire annunci a un tipo di pubblico simile invece che strettamente al pubblico o ai posizionamenti selezionati per questa campagna.

Per controllare quanto o quanto poco di questa espansione, trova questo a livello di gruppo di annunci:

  1. Fare clic sul nome della campagna display.
  2. Posizionamenti.
  3. Icona della matita per modificare i posizionamenti.
  4. Seleziona il gruppo di annunci.
  5. Clic MODIFICA TUTTI I TARGET.
  6. impostazioni.
  7. Cursore di espansione del targeting.
  8. Scorri verso destra per espandere a un pubblico di tipo “simile a”, scorri completamente verso sinistra per disattivarlo.
  9. SALVA o perderai il tuo lavoro.

12. Pannello Note account

Questo strumento in Google Ads sarebbe ottimo per documentare modifiche, osservazioni sul rendimento, modifiche al budget e così via in un account di piccole e medie dimensioni, se solo tu sapessi che è presente.

Il pannello delle note dell’account consente di aggiungere semplicemente note per l’account. Sebbene tutte le modifiche saranno nella cronologia delle modifiche, la cronologia delle modifiche è più tecnica mentre le note sono un’area di scrittura in forma libera.

Il pannello delle note può anche essere aperto e quindi ridotto a icona per un facile accesso mentre si lavora sulla piattaforma. È possibile creare note a livello di account o di campagna.

Annuncio pubblicitario

Continua a leggere di seguito

Dal Tutte le campagne vista, viene inserita una nota si riferisce all’intero account.

Dalla visualizzazione di una singola campagna, la nota verrà applicata solo a quella specifica campagna.

Dove trovi quell’elusivo pannello delle note? È sotto l’icona “Altro”.

12 funzionalità PPC nascoste che dovresti conoscere

Quale di queste gemme nascoste testerai questa settimana?

Altre risorse:


Crediti immagine

Schermata di sovrapposizione e superamento della classifica di Anders Hjorth, aprile 2021
Tutti gli altri screenshot presi dall’autore, giugno 2019 o aprile 2021

Looks like you have blocked notifications!

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments

Looks like you have blocked notifications!