10.7 C
New York
sabato, Ottobre 23, 2021

Buy now

Gli annunci di Google non sono più per le piccole imprese. Ecco perché.

Google Ads non è più per le piccole imprese.

Sempre più spesso, la mia agenzia e molti altri vedono l’efficacia di Google Ads calare per i nuovi clienti che spendono meno di $ 3.000 al mese in media.

Solo un anno fa, abbiamo visto aziende con nuovi piccoli account (meno di $ 3.000 al mese) con un ritorno medio della spesa pubblicitaria (ROAS) di 3:1 dopo il primo mese di pubblicità su tutti i verticali.

Il ROAS medio per i conti di piccole dimensioni è 1,5 a 1, o quasi in pareggio negli ultimi sei mesi.

Naturalmente, questa è solo l’esperienza di un’agenzia.

Quindi ho contattato altri proprietari di agenzie che conosco e ho pubblicato alcune domande su Facebook e Twitter chiedendo cosa vedono gli altri.

Sembra che mentre alcuni stanno ancora rivendicando rendimenti adeguati, molti altri stanno vedendo la stessa cosa che vedo io.

Google Ads non sembra funzionare per le aziende che spendono meno di $ 3.000 al mese.

Perché Google Ads non funziona per le piccole imprese?

Negli ultimi anni, Google ha lentamente ma inesorabilmente cambiato le regole del gioco.

Alcuni di questi cambiamenti sono avvenuti in nome della privacy.

Alcuni sono arrivati ​​​​con il pretesto di rendere la piattaforma più facile da gestire per i marketer meno sofisticati.

Ma state tranquilli, Google ha apportato le modifiche per fare più soldi.

Sarebbe bello pensare che io sia solo cinico, ma è difficile discutere con le mie ipotesi basate sui guadagni dell’azienda.

Non viviamo più in un mondo di aste semplici.

È difficile determinare quale sia il prezzo effettivo di un clic o anche i veri fattori che hanno determinato il prezzo di detto clic.

I tenaci tentativi di Google di spostare i propri clienti in strutture di offerta automatizzate hanno portato via il controllo dell’inserzionista.

Quando l’inserzionista non ha il controllo, l’algoritmo determina il costo per clic.

Ciò costringe gli inserzionisti locali a competere con marchi nazionali ad alto budget inseriti automaticamente nei risultati in cui potrebbero non essere nemmeno pertinenti, solo perché l’algoritmo degli annunci di Google pensa che un clic potrebbe derivare dal posizionamento.

Google pensa che sia più intelligente degli umani?

Per coloro che non sono coinvolti nella ricerca a pagamento quotidiana, il semplice fatto è che Google ha reso più difficile ottimizzare la spesa per la ricerca a pagamento.

Google richiede sempre più agli inserzionisti di fare affidamento su Google per ottimizzare i propri account.

Sono finiti i giorni in cui agli inserzionisti venivano presentati i dati e veniva data loro la possibilità di prendere le proprie decisioni.

In tipico stile Google, Ads è diventato un robot di marketing per i consumatori, alla ricerca di modelli tra molti punti dati che ritengono costituiscano la psiche del pubblico.

È ironico che Google incoraggi gli esperti di marketing a fare appello agli umani anziché ai robot quando si tratta di SEO.

Nella ricerca a pagamento, Google pensa che i suoi robot siano più attraenti per gli umani rispetto agli umani reali.

Google dice “Nutrimi”

Per prendere decisioni, il robot di Google ha bisogno di cibo.

In altre parole, l’algoritmo di Google Ads non può prendere decisioni a meno che non si rimpinza di dati.

Quindi, affinché Google pubblichi annunci alle persone giuste al momento giusto, il robot pigro deve vedere i dati su dove si trovano le persone giuste al momento giusto.

Una volta che Google lo capisce, i risultati possono essere spettacolari.

Ma sfortunatamente, ultimamente, quel punto si verifica qualche volta dopo che un inserzionista ha speso più di $ 3.000 al mese.

Nel tempo un piccolo inserzionista dovrebbe vedere i vantaggi dell’algoritmo di apprendimento di Google Ads, in teoria.

Ma la realtà sta cambiando il comportamento degli utenti, spostando i budget e i cambiamenti di Google stessa lo fanno, quindi quei piccoli inserzionisti che spendono meno hanno maggiori probabilità di rinunciare prima di vedere i tipi di risultati che i grandi ragazzi sperimentano ogni mese.

La maggior parte delle piccole imprese non ha da sei mesi a un anno per spendere $ 3.000 al mese per vedere i risultati.

Anche i piccoli account che “si prendono una pausa” sembrano dover ricominciare da capo questo processo.

È quasi come se una volta che un inserzionista smette di alimentare Google, l’algoritmo pubblicitario acquisisce un’amnesia improvvisa e totale.

Sto spendendo abbastanza per essere efficace?

È sempre difficile capire quanto spendere per Google Ads.

È più difficile sapere se puoi permetterti di pagare abbastanza per ottenere risultati.

Ho chiesto consiglio alla mia amica, Navah Hopkins, vicepresidente del marketing strategico di AdZooma e uno degli esperti di ricerca a pagamento più riconosciuti e premiati al mondo.

Ecco cosa aveva da dire:

“Google Ads può essere uno strumento potente o un frustrante spreco di denaro. Tutto si riduce a quanto puoi investire nell’acquisizione di lead e nel capire quale obiettivo stai dando alla tua campagna.

Come regola generale, vuoi assicurarti che il tuo budget abbia abbastanza numeri per contenere abbastanza clic nel giorno per ottenere almeno un lead/cliente. A seconda del tuo settore/mercato, ciò potrebbe significare 10 o 100.

Mentre il CPC medio è di circa $ 3 per clic, molti settori hanno clic fino a $ 25.

Se hai un tasso di conversione del 10%:

  • CPC medio negli Stati Uniti: $ 30 al giorno o $ 912 al mese.
  • CPC medio di $ 25: $ 250 al giorno o $ 7.600 al mese.
  • CPC medio di $ 150 (basso per legale): $ 1.500 al giorno o $ 45.600.

Se hai un tasso di conversione dell’1%:

  • CPC medio USA: $ 300 al giorno o $ 912 al mese.
  • CPC medio di $ 25: $ 250 al giorno o $ 7.600 al mese.
  • CPC medio di $ 150 (basso per legale): $ 1.500 al giorno o $ 45.600.

Quando si imposta un budget, è fondamentale tenere conto del valore del cliente, della posizione e del verticale nella discussione. Sebbene non sia impossibile ottenere valore con un budget inferiore, qualsiasi budget inferiore a $ 5.000 farà fatica ad alimentare l’algoritmo (in definitiva ti costa di più perché sei nel periodo di apprendimento più lungo), oltre a non essere in grado di supportare gli obiettivi che è responsabile di.”

Sappiamo tutti che ci vogliono soldi per fare soldi.

Ma la maggior parte delle piccole imprese non può permettersi di perdere $ 3.000- $ 5.000 al mese solo per vedere se un canale di marketing funzionerà per loro.

Ed è quello che Google chiede alle piccole imprese di fare.

Questo nonostante il motore di ricerca abbia speso milioni di dollari negli ultimi anni incoraggiando le piccole imprese a utilizzare la loro piattaforma.

Numerose piccole imprese vengono da me con i loro buoni Google Ads gratuiti da $ 100 che hanno ricevuto da alcune campagne di marketing, chiedendo che tipo di risultati otterranno dalla loro nuova fortuna.

La risposta è praticamente nulla.

Ora sembra che quei buoni pubblicitari possano valere anche meno.

Google ha creato la percezione che le piccole imprese avranno successo se utilizzano semplicemente la piattaforma Google Ads.

Milioni di piccole imprese ascoltano il messaggio e corrono da Google per separarsi dai loro sudati guadagni con lo zelo di un cercatore d’oro diretto a San Francisco nel 1849: Google vende le pale.

Ma non appena il farmaco pay-per-click ha agganciato quelle piccole imprese ai risultati, alzano la posta in gioco, tolgono i controlli e dicono di pagare o scendere dal giro.

Ma basta predicare.

Se puoi permetterti di spendere soldi, Google Ads è fantastico.

Se non puoi spendere i soldi, allora ti conviene fare un altro giro.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
2,989FollowersFollow
18,700SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles