mercoledì, Maggio 5, 2021
HomeBLOGQuanto sono importanti XML e le Sitemap di immagini per Google?

Quanto sono importanti XML e le Sitemap di immagini per Google?

Poiché i risultati di ricerca di Google sono diventati sempre più visivi, l’importanza dell’ottimizzazione delle immagini è cresciuta, in particolare nell’e-commerce, nei viaggi e in altri verticali in cui gli utenti si aspettano più visualizzazioni del prodotto o del servizio che stanno prendendo in considerazione.

I dati più recenti della cronologia delle funzionalità SERP di Moz mostrano che negli ultimi 30 giorni, a partire dalla data di pubblicazione, le immagini sono apparse nei risultati per il 40,7% delle query di ricerca di Google.

La domanda Ask An SEO di oggi proviene da Argiee nelle Filippine. Argiee chiede:

“Quanto è importante inviare una Sitemap di immagini a Google?”

Innanzitutto, consideriamo: “Quanto sono importanti le Sitemap XML?”

Hai bisogno di una mappa del sito XML?

I motori di ricerca hanno lanciato per la prima volta il protocollo XML Sitemap nel 2005 e presto sono seguite le Sitemap Image XML.

All’epoca, le sitemap XML erano un ottimo modo per siti nuovi di zecca, o siti di grandi dimensioni con tonnellate di pagine, problemi di collegamento o scansione, per aiutare i motori a scoprirli e scansionarli in modo più efficiente.

Ci hanno anche fornito tutti i tipi di dati extra che potevamo inserire lì come data dell’ultima modifica, frequenza di cambio, priorità, ecc.

Tuttavia, la maggior parte dei professionisti SEO attribuisce la priorità di ogni pagina a “una” e la frequenza di modifica al giorno. I professionisti SEO sono stati davvero pessimi nel modificare la data dell’ultimo aggiornamento; così grave, infatti, che Google ha iniziato a ignorare la maggior parte di questi campi.

Quasi immediatamente, le sitemap XML sono balzate in cima a ogni lista di controllo SEO e modello di audit e sono stati creati strumenti per assistere. Ne ho persino creato uno da solo e ho ricevuto un collegamento dalla pagina ufficiale della mappa del sito di Google! (Lo strumento non esiste più. Mi manca il mio collegamento a Google.)

Quindi, nonostante sia una cosa facile da includere negli audit e nelle liste di controllo, quanto sono importanti oggi le Sitemap XML?

La risposta, come per tanti altri aspetti della SEO, è: dipende.

Contrariamente alle credenze popolari, Le sitemap XML non sono un fattore di ranking SEO.

In un mondo perfetto, nessuno avrebbe bisogno di una mappa del sito XML per pagine o immagini.

Le sitemap XML sono state create come una sorta di cerotto per risolvere una miriade di altri problemi SEO comuni tra i siti di grandi dimensioni.

Se stai facendo SEO correttamente, però:

  • Il tuo sito è facilmente sottoponibile a scansione e codificato in modo che Google possa scoprire tutti i tuoi link interni.
  • E disponi di link esterni sufficienti al tuo sito per far tornare spesso il crawler.

In tal caso, non hai davvero bisogno di una mappa del sito XML.

Dobbiamo inviare una Sitemap di immagini a Google?

Lo stesso vale per le immagini. Se le tue immagini sono codificate in modo facile da usare per i crawler e le pagine su cui si trovano sono facilmente individuabili e anche sottoponibili a scansione, non hai davvero bisogno di una mappa del sito per le immagini.

Ma, ma, ma

Sappiamo che non è così per la maggior parte dei siti.

Molte immagini vengono caricate in modo pigro in modi che i motori di ricerca non possono vedere. Con il Cumulative Layout Shift (CLS) e altre metriche di velocità che guadagnano importanza, una delle soluzioni più semplici è scaricare le immagini.

In tal caso, le mappe dei siti di immagini possono essere preziose per far sì che le tue immagini siano indicizzate e incluse nei risultati di ricerca.

Tieni presente che anche se le tue immagini sono ospitate tramite DAM o CDN, puoi comunque utilizzare una mappa del sito di immagini.

Un altro esempio dell’importanza delle Sitemap è hreflang. Per vari motivi tecnici, può essere davvero difficile per alcuni siti implementare hreflang a livello di codice o di intestazione HTTP.

Fortunatamente, i motori di ricerca ci danno un’opzione per implementare hreflang a livello di sitemap XML. Questo è stato un vero toccasana per varie aziende e rende le sitemap XML piuttosto importanti per loro.

Basta non dimenticare di tenerli aggiornati.

Avvertenze sulla mappa del sito XML e potenziali problemi

Il problema con le sitemap XML è che sono solo un altro strumento. E come con qualsiasi strumento, la sua utilità dipende da come lo usiamo.

Prendi un coltello, per esempio. Possiamo usarlo per imburrare il pane o tagliare le croste dal nostro formaggio grigliato.

Annuncio pubblicitario

Continua a leggere di seguito

Oppure possiamo pugnalarci con esso.

Sfortunatamente, troppi professionisti SEO finiscono per pugnalarsi con le loro sitemap XML.

La maggior parte dei siti client che controllo hanno informazioni contrastanti nella loro mappa del sito XML rispetto al loro sito reale.

Un esempio comune è la presenza di tag hreflang diversi nel codice e nella mappa del sito. Un altro si verifica quando i collegamenti nella mappa del sito sono versioni canoniche diverse rispetto ai collegamenti nella navigazione principale.

Questo può creare confusione per cercare i crawler.

Le mappe dei siti sono un animale domestico Peeve

Considerato tutto quanto sopra, le sitemap XML sono ancora uno dei miei più grandi problemi SEO. Sembra che ogni volta che vedo un audit, inizino sempre con le sitemap XML.

L’ultimo che ho visto fatto da una terza parte per un nuovo cliente è iniziato con “mappa del sito XML mancante” come prima diapositiva. Il sito consisteva esattamente di 12 pagine, tutte indicizzate su Google e Bing e ben posizionate.

Se aggiungessero una mappa del sito, si posizionerebbero più in alto? No, perché come sappiamo una sitemap XML non è un segnale di ranking.

Annuncio pubblicitario

Continua a leggere di seguito

Guadagnerebbero più traffico? No, tutte le loro pagine sono già indicizzate. Allora perché assegnargli la priorità nell’audit?

Non c’è letteralmente alcun vantaggio per quel client per la creazione di una mappa del sito XML poiché non c’erano problemi di indicizzazione o altri problemi da risolvere con esso.

Come professionisti SEO, a volte dobbiamo pensare oltre la lista di controllo e chiederci se c’è un reale vantaggio in ciò che stiamo facendo o raccomandando. Le mappe dei siti XML ne sono un ottimo esempio.

Per i siti che presentano problemi e siti di grandi dimensioni con problemi di scansione, le sitemap XML possono essere un utile cerotto.

Per la maggior parte dei siti, tuttavia, consiglierei di risolvere i problemi di scansione, se possibile, e di non fare affidamento solo su una mappa del sito XML.

Sappi solo che è lì se ne hai bisogno.

Altre risorse:


Nota dell’editore: “Chiedi a un SEO” è una rubrica settimanale di esperti SEO tecnici. Portaci la tua domanda SEO più difficile e compila il nostro modulo. Potresti vedere la tua risposta nel prossimo post di #Mariocavatore!

Looks like you have blocked notifications!

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments

Looks like you have blocked notifications!